bimbo bere

C’è una ragione per cui l’acqua è parte integrante di ogni religione, ogni dieta, ogni stile di vita sano.

È la fonte della vita e la fonte di ogni crescita. Ma aiutare il bambino a bere più acqua è un lavoro più facile a dirsi che a farsi.

L’acqua per i più piccoli non solo fa funzionare i muscoli in modo efficiente, ma aiuta anche il cervello a funzionare in maniera ottimale. Non è raro che i genitori credano che sia giusto che i loro figli bevano meno acqua finché vengono allattati. Mentre è vero che il latte, il succo di frutta ed altre bevande analcoliche contribuiscono al fabbisogno idrico del corpo, il loro apporto dovrebbe essere limitato.

Quanta acqua dovrebbe bere un bambino al giorno?

Anche se non c’è molta chiarezza sulla quantità ideale di acqua, i pediatri di tutto il mondo concordano sul fatto che l’età tra 1 e 3 è il momento perfetto per inculcare tra i bambini l’abitudine di bere acqua.

Qual è l’assunzione di acqua raccomandata al giorno per i più piccoli. I pediatri raccomandano che i bambini di età compresa tra 1 e 3 anni bevano circa 5 bicchieri e mezzo di acqua ogni giorno. E per le altre bevande?

Gli esperti raccomandano di far bere ai nostri bambini preferibilmente succhi di frutta biologici piuttosto che bibite gassate e piene di coloranti e conservanti. Perciò armatevi di biberon, ciucci e bavette (che potete reperire in qualsiasi reparto di sanitaria e puericultura) ed assicuratevi che il vostro bimbo rimanga idratato!

Solo acqua?

Oltre all’acqua, il latte è una scelta salutare, ma l’assunzione di latte dovrebbe essere limitata ad una o due tazze al giorno. Il fabbisogno idrico varia anche in base al clima o alle attività fisiche del bambino. Ad esempio, quando fuori fa caldo, i bambini corrono il rischio di disidratarsi. Non sudano come gli adulti, e quindi il loro corpo ha bisogno di tempo per rinfrescarsi. Questi bambini potrebbero aver bisogno di liquidi extra per prevenire il surriscaldamento e la disidratazione.

Allo stesso modo, quando fa troppo freddo, il clima secco all’esterno può far disidratare i bambini. I bambini impegnati in un’attività fisica dovrebbero quindi costantemente rimanere idratati. Se il bambino ha freddo, dovrebbe anche essere incoraggiato a bere molta acqua per mantenere umide le membrane prevenendo così ulteriori infezioni e raffreddamenti. Anche la diarrea e il vomito causano disidratazione. Aumentare l’apporto di acqua, quindi, se il bambino non sta bene.

Tipi di bevande che puoi dare al tuo bambino

Come detto in precedenza, l’acqua naturale non deve essere l’unica fonte d’acqua, sebbene sia la scelta migliore per il tuo bambino. I bambini piccoli, abituati a bere succhi e bibite, tendono a non bere molta acqua in età adulta.

La proporzione di acqua ottenuta dal cibo è direttamente proporzionale alla frutta e verdura inclusa nella nostra dieta).

Così, frutta come melone, anguria e fragole contengono quasi il 90-99% di acqua. Allo stesso modo, verdure come la lattuga, il cavolo e gli spinaci contengono una quantità pressapoco identica di acqua. Il contenuto di acqua nei biscotti e nei dolci varia tra il 20-29%.

Sebbene un singolo bicchiere di succo contenga circa cinque porzioni giornaliere (raccomandate) di frutta e verdura, tuttavia manca di fibre. Una dieta a basso contenuto di fibre è una delle principali ragioni per la stitichezza tra i bambini.

Se il tuo bambino non è entusiasta all’idea di bere latte, lo yogurt è un’alternativa salutare. Evita le bevande gassate e i succhi troppo pieni di zuccheri poiché danneggiano i denti e causano l’obesità.

Share

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *