Bambini e musei. I primi a storcere il naso potrebbero essere proprio i nostri piccoli! Di solito, quando si parla di musei si inizia a pensare subito a lunghe e noiosissime visite dove rimanere in religioso silenzio in giro per quadri, sculture ed altre opere d’arte. Non proprio l’ideale per i bimbi più piccoli! Comunque, oltre alle attività all’aria aperta, per fortuna esistono oggi diversi musei interamente dedicati ai bambini dove poter passare intere giornate dedicate all’apprendimento, ma senza dover rinunciare al divertimento! E quale posto migliore per farlo se non l’Italia, la patria dell’arte e delle scienze?

Diamo un’occhiata in giro per vedere da nord a sud quali sono i musei migliori e le attività più adatte ai bambini.

I migliori musei per bambini in Italia

Vediamo assieme quali sono i migliori musei interattivi per bambini qui nel nostro Paese.

  • Il museo MUSE di Trento, In Trentino-Alto Adige, è un luogo dove i bimbi possono imparare, sperimentare e crescere e che non risulta noioso neanche per gli adulti, dove assieme ai loro figli possono sperimentare le gioie di tornare bambini. Il MUSE è il Museo delle Scienze ed offre una sezione dedicata proprio ai bambini più piccoli in un’area apposita chiamata “Maxi Ooh“. Su prenotazione, inoltre, è possibile passare la notte al museo! Inoltre, l’intero edificio è stato ideato da Renzo Piano.
  • InfiniTo di Torino, Piemonte. Se la vostra passione sono lo spazio e le stelle, allora questo è il museo che fa al caso vostro. Il museo di sviluppa su diversi piani, ognuno dedicato ad un argomento diverso circa l’osservazione dell’universo, la Cosmologia e le leggi del Cosmo. I bambini potranno così esplorare e sperimentare gli effetti della forza di gravità, conoscere i satelliti e visitare il sistema solare attraverso un filmato semplice e realizzato per il diverso apprendimento di fasce d’età diverse.
  • MA Museo A come Ambiente: anche questo museo si trova a Torino ed è uno spazio interamente dedicato alle tematiche ed alla sensibilizzazione ambientali. Anche qui, il museo è altamente interattivo e si rivolge a tutta la famiglia adattandosi al pubblico di ogni età. Qui la dimensione del tatto è fondamentale durante le esibizioni ed è davvero impossibile annoiarsi!

  • Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, in Lombardia:  Il Museo è organizzato in dipartimenti a tema quali Materiali, Energia, Comunicazione, Trasporti,Nuove Frontiere, Leonardo Arte&Scienza,  Scienze per l’infanzia. Ogni sezione ospita attività educative, workshop, progetti sempre nuovi e laboratori interattivi pensati appositamente per i più piccoli. Ecco dunque che persino la chimica diventa divertente se si può giocare  con fiamme, cartine e soluzioni per scoprire le proprietà delle sostanze. Le iniziative del Museo sono tante e cambiano spesso e sono segnalate sul sito che tra l’altro si presenta come semplice e ben aggiornato.

  • Alpi dei Ragazzi a Forte di Bard, in Val d’Aosta: si tratta di un grande spazio interattivo che presenta la simulazione della scalata del Monte Bianco. Nel museo sono previste nove sale a tema attraverso le quali bambini ed adulti potranno scoprire i segreti ed il fascino dell’alpinismo. Un percorso lungo e divertente che attraverso l’aiuto di apposite imbrigliature – per calarsi bene nel ruolo dell’alpinista – e ricostruzioni in 3D renderà quest’esperienza davvero emozionante.
  • Museo Peggy Guggenheim: il famoso Museo Guggenheim di Venezia porta con sé ogni domenica un percorso interamente dedicato ai bambini, alla scoperta degli artisti del XX secolo tramite laboratori ed attività che si svolgono nella biblioteca o nel giardino della struttura. Perfetto per i piccoli artisti ed amanti dell’arte!
  • La Città dei Bambini e dei Ragazzi di Genova, in Liguria:  si tratta di un museo nato nel 1997 in collaborazione con La Cité des Enfants di Parigi. La città dei bambini è perfetta dai 2 ai 12 anni. Le attrazioni sono organizzate in base all’età alle quali sono dedicate aree da esplorare. Il complesso fa parte dell’AcquarioVillage che comprende anche altri luoghi visitabili separatamente ed ugualmente interessanti.
  • Museo dei Ragazzi a Palazzo Vecchio, Firenze, Toscana: l’icona di Firenze ospita un’area dedicata ai bambini attraverso la conoscenza della storia nella dimensione del teatro, atelier, giochi di ruolo e molte altre attività interattive pensate appositamente per loro! Sono tutte ospitate nella reggia di Cosimo I e sono un’ottimo inizio per acculturare i vostri bambini mostrandogli lo sfarzo e le usanze della vita di corte a cavallo tra il Quattrocento ed il Cinquecento italiani.
  • Explora, il museo dei bambini a Roma, in Lazio: sono previsti percorsi di circa due ore per evitare il sovraffollamento. I bambini possono esplorare vari padiglioni e tra le esposizioni permanenti troviamo il supermercato, la banca, la fontana, l’orto, l’area del riciclo… le uniche regole del gioco sono quelle di toccare, sperimentare ed esplorare.
  • Città della Scienza a Napoli, in Campania: questo museo ha una vastissima area dedicata ai bambini di età compresa tra 0 e 10 anni. La scienza non è mai stata così interessante! Sono presenti diverse aree per bambini  dove i bambini possono stimolare tutti e cinque i sensi, cominciando dall’area che porta il nome di “Matassa Olfattiva” alla “Scatola Sonora” e la “Parete Tattile”. E non solo! La Città della Scienza offre anche tante diverse attività ed esposizioni temporanee che potete comodamente consultare tramite il sito.
Share

Potrebbe interessarti anche