morte in culla

La fine di giugno ha segnato i 30 anni dall’inizio della Giornata del naso rosso (eh, già… adesso esistono celebrazioni proprio per tutto!) e in quel momento l’Associazione contro la Morte Improvvisa dell’Infante (SIDS) ha aiutato a salvare quasi 10.000 bambini.

Ma il loro lavoro è ancora di vitale importanza e gli esperti vogliono ricordare a tutti perché dobbiamo continuare a parlare di questa dinfrome.

I bambini devono sempre essere addormentati sulla schiena in un ambiente di sonno sicuro, solo questa cosa estremamente semplice riduce drasticamente la possibilità che il tuo bambino muoia“, spiegano gli esperti. “Tutti dobbiamo essere consapevoli della SIDS.”

Cos’è la SIDS?

SIDS è il termine per descrivere la morte improvvisa e inaspettata di un bambino. Può essere il risultato di una malattia, un problema congenito ma la maggior parte delle morti SIDS si verificano a seguito di un incidente fatale del sonno motivo per cui viene chiamata sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS).

In passato, la SIDS veniva chiamata ‘morte in culla‘, anche se può accadere durante il giorno o la notte, se un bambino è nella loro culla o altrove. Si pensa che la ragione principale di queste morti sia che alle generazioni precedenti è sempre stato consigliato di mettere i loro bambini sulle loro pance per dormire.

Perché dormire sulla schiena è sempre la posizione più sicura

Non vi è alcun dubbio da parte di esperti e medici che questo è l’unico modo in cui un bambino dovrebbe essere messo giù per un pisolino o il loro lungo sonno“, spiegano gli esperti.

Ciò significa che i bambini non dovrebbero essere messi sulla pancia o sui lati per dormire. Il rischio di SUDI aumenta quando i bambini non sono addormentati sulla schiena.

  • Assicurati che l’ambiente del sonno del tuo bambino sia sicuro
  • Metti il ​​tuo bambino a dormire sulla schiena
  • Il tuo bambino dovrebbe dormire in una culla sicura, su un materasso sicuro, in un ambiente sicuro
  • Non usare paracolpi o cuscini per lettino con inserti pericolosi
  • Assicurati che le loro teste e le loro facce siano scoperte
  • Non lasciare mai il bambino incustodito su un letto ad acqua, un sacco nanna, un divano, un cuscino o un cuscino
  • Non esporre il bambino al fumo di sigaretta prima o dopo la nascita
  • Tieni il bambino in camera da letto per i primi sei-dodici mesi
  • Non utilizzare lenzuola morbide e soffici, tra cui pelle di pecora (lana d’agnello), ovunque nell’ambiente del sonno del tuo bambino
  • Non surriscaldare il tuo bambino. Una temperatura ambiente perfetta è di 18 gradi.
  • Non vestire troppo il tuo bambino
  • Rimuovi cappelli, cuffie, berretti e vestiti incappucciati non appena un bambino è in casa
  • Prepara il letto del tuo bambino in modo che si trovi sul fondo del lettino e le coperte possano raggiungere solo il petto del tuo bambino. Ciò assicurerà che non possano viaggiare giù e ottenere la loro testa intrappolata sotto le coperte.

E se volessi sperimentare il co-sleeping?

Se scegli questo, devi assicurarti che il tuo ambiente di co-sleep sia sicuro. Non usare una trapunta, poiché il bambino potrebbe rimanere intrappolato sotto di essa. Usa lenzuola e una coperta leggera e considera di mettere il tuo bambino in un sacco a pelo in cima alle lenzuola in modo che non condividano la biancheria da letto.

Assicurati che il tuo materasso sia solido. Metti il ​​tuo bambino accanto a un genitore, non in mezzo a entrambi, così c’è meno possibilità che il tuo bambino scivoli sotto le coperte o venga soffocato.

Metti il ​​bambino in una posizione in cui non si stenderà, ma non metterlo vicino a un muro o contro cuscini dove potrebbe rimanere intrappolato e soffocare. Non condividere un letto con il tuo bambino se tu o il tuo partner fumate, bevete alcolici o prendete medicine che vi rendono sonnolenti.

Il mio bambino si strozza?

Gli studi hanno dimostrato che i bambini hanno meno probabilità di soffocare il vomito quando si dorme sul dorso, rispetto ai bambini che dormono proni o anteriori.

Il mio bambino ha il raffreddore?

I bambini sono spesso troppo vestiti se sono malati o hanno la febbre. Ma in questo caso, dovrebbero essere usati meno vestiti – o, a volte, nessuno – così il bambino non si surriscalda. Parlate con il vostro medico o l’infermiera se non siete sicuri

Il mio bambino dorme meglio sulla pancia o sul lato?

Da circa quattro a cinque mesi i bambini impareranno a rotolare sul loro lato e davanti. Quando iniziano a fare ciò da soli, nel corso di diverse settimane, possono essere lasciati a trovare la propria posizione di sonno. Fino ad allora, mettere i bambini sulle spalle a dormire è l’unica posizione di riposo sicura.

Share

Potrebbe interessarti anche