Congratulazioni, sei diventata una mamma! E sì, ora potresti passare la maggior parte del tuo tempo a prenderti cura del tuo nuovo piccolo gioiellino, tra tutine per neonati e tutine per neonate, latte e pannolini, osservando le sue mosse e cercando di capire perché fa certi movimenti più degli altri.

Se ti stai chiedendo perché i bambini si muovono in un certo modo e cosa vuol dire tutto ciò, allora dovresti pensare a leggere questo post. Perché, qui, guardiamo ad alcuni modi per svelare i misteri della parlata del bambino e parlare dei diversi modi in cui il tuo neonato cerca di esprimersi a te.

Il linguaggio del corpo dei neonati e cosa significa

Leggere il linguaggio del corpo del bambino può dirti molto sull’umore di un neonato e sui suoi sentimenti. Quindi qui, elenchiamo alcune chiavi del linguaggio del corpo del bambino per aiutarti a capire:

1. Scalciare con le gambine:

Potrebbe significare: Il tuo bambino è felice e si diverte. Il calciare delle gambe è il modo in cui il tuo bambino esprime la sua felicità. Per lo più i bambini calciano le gambe quando sono in una vasca da bagno o mentre stai giocando con loro.

Come rispondere: Puoi mettere il tuo neonato sulle tue ginocchia e cantare una canzone. Lo scalciare delle gambe si può sincronizzare con il ritmo della canzone e tale canzone rende il tuo bambino più felice.

2. Inarcare la schiena:

Potrebbe significare: un bambino inarca la schiena come reazione al dolore o al disagio. Per lo più, i bambini inarcano le loro schiene quando soffrono di bruciore di stomaco.

Come rispondere: aiuta il tuo neonato a rilassarsi. Se il tuo bambino inarca la schiena nel mezzo della sua sessione di allattamento o durante l’ora della pappa, allora può essere un segno di reflusso gastroesofageo. Evita di continuare con la stessa alimentazione se il bambino sputa o piange e cerca di metterlo a suo agio.

3. Colpetti con la testa:

Potrebbe significare: i bambini battono la testa sul pavimento o contro le sbarre della sua culla quando soffrono di irritabilità o sentono dolore. Il battere ritmico avanti e indietro infatti offre un effetto calmante al bambino.

Come rispondere: se il tuo bambino dà spesso colpetti con la testa per lunghi periodi, allora è consigliabile visitare un pediatra per fare un check-up del tuo bambino. Non importa se hai un figlio adolescente e metallaro che sbatte la testa ovunque vada, non ignorare la testa del neonato che batte ripetutamente.

4. Afferrarsi le orecchie:

Potrebbe significare: il bambino che afferra le orecchie è il suo modo per esprimere la sua gioia di scoprire le sue orecchie stesse. Inoltre, il tuo bambino potrebbe tirarle le orecchie mentre sta masticando. Se il bambino piange e le afferra le orecchie, potrebbe essere affetta da un’infezione come un’otite acuta.

Come rispondere: unisciti al tuo bambino nella sua ricerca per individuare le sue orecchie. Aiuta il tuo bambino a sentirsi a suo agio quando sta masticando. Verificare con il pediatra se il bambino soffre di un’infezione all’orecchio.

5. Pugni chiusi:

Potrebbe significare: un pugno chiuso è un movimento regolare che i bambini fanno. Ma il pugno chiuso può anche essere un segno di fame o stress. Quando il tuo bambino ha fame, diventa teso e stringe i pugni.

Come rispondere: dai da mangiare al tuo bambino se ha fame. Se il tuo neonato sviluppa l’abitudine di stringere il pugno in modo persistente dopo aver completato i tre mesi, è consigliabile verificare con il pediatra.

6. Piegarsi sulle ginocchia:

Potrebbe significare: il bambino che si piega sulle ginocchia può anche presentare un segno di disagio digestivo. Il bambino può contrarsi e toccare le ginocchia quando soffre di movimenti intestinali, gas o stitichezza.

Come rispondere: se il tuo piccolo si piega sulle ginocchia a causa del gas intestinale, aiutalo ad espellerlo. Se stai allattando il tuo bambino, evita di mangiare cibi che causano gas. Se il tuo piccolo soffre di stitichezza, consulta il medico. Dai al bambino acqua sufficiente e un po’ di succo di prugna diluito.

7. Scuotere le braccia:

Potrebbe significare: le braccia che scuotono sono la reazione del bambino all’ambiente esterno e un segnale di attenzione. Di solito, il tuo neonato ti afferra le braccia quando sente un rumore improvviso o sperimenta una luce intensa, ma se non sei nei paraggi può anche iniziare semplicemente a scuotere le braccia. Il bambino può anche strattonare le sue braccia quando la metti sul pavimento o se sente un’improvvisa perdita di sostegno.

Come rispondere: culla il tuo bambino quando la metti a dormire. Fasciare il bambino le fornirà abbastanza sostegno e impedirle di strattonare le braccia.

Hai capito il linguaggio del corpo del bambino? Quali movimenti usa maggiormente il tuo bambino? Dicci qui! Lascia un commento qui sotto.

Condividi

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *