corredo bimbo estate

Che cosa dobbiamo comprare quando il nostro bebè arriva durante le stagioni più calde? Come ben sappiamo, non c’è nulla di più bello per una mamma in dolce attesa della preparazione di tutti gli indumenti e le tutine per il suo bimbo, sia quelle per l’ospedale e sia per il momento in cui il nascituro sarà poi portato a casa. Tuttavia sappiamo che spesso l’entusiasmo ci porta a strafare, specie se si tratta del primo figlio, acquistando indumenti non necessari o che possono essere inutilizzabili già nel giro di qualche settimana. Infatti, se il nostro bambino arriverà durante la bella stagione sarà inutile comprare già tutine e ghettine in ciniglia per l’inverno. Perché? Perché per quel momento il bambino sarà già troppo cresciuto e gli abitini risulterebbero inutilizzabili!

Talvolta, farsi consigliare da altre mamme ed in generale persone con più esperienza è un buon modo per riuscire ad organizzare al meglio il corredino del bebè. Esistono anche corsi pre-parto che forniscono idee ed indicazioni utili eppure anche qui sul web è possibile trovare tutto l’occorrente per organizzare al meglio il corredino estivo nel caso dell’arrivo di un bimbo nella bella stagione.  Allora, quali sono gli elementi che non possono mancare in un corredino da neonato estivo?

Tutto l’occorrente per il corredino estivo

Ecco, per il bimbo che nasce in un periodo di tempo che va da aprile a settembre il corredino estivo dovrà prevedere:

  • 4 scarpette di cotone
  • 2 muffole
  • 8 body in cotone
  • 12 quadrati
  • 12 fascette
  • 4 camicine di cotone o seta
  • 8 calzini in filo o caldo cotone
  • 12 bavette giornaliere
  • 8 bavette per uscita
  • 8 mutandine in cotone
  • 8 ghettine in cotone
  • 6 calze cotone caldo
  • 2 cappellini in cotone o ciniglia
  • 4 scalda cuori in filo o caldo cotone
  • 2 lenzuoline gommate per culla e lettino
  • 6 tutine in cotone
  • 6 tutine in filo
  • 4 pigiamini
  • 2 copertine
  • 1 scialle in cotone, filo
  • 4 lenzuoline lettino (culla)
  • 4 lenzuoline culla (carrozzino)
  • 2 cuscino lettino e culla
  • 1 materassino carrozzino
  • 1 trapunta culla
  • 2 accappatoio
  • 4 sacchi nascita
  • 2 sacchi nanna

I materiali per bambini migliori per la stagione estiva

Insieme agli anziani, i bimbi – soprattutto i neonati – soffrono terribilmente il caldo. Sono loro infatti i più esposti assieme agli anziani ai rischi che il caldo porta con sé durante l’estate e che può compromettere la salute del nostro piccolo. Ecco perché nei mesi estivi è necessario adottare alcuni accorgimenti per quanto riguarda il caldo, sia per quanto riguarda le abitudini quotidiane (e quindi consigliamo di evitare di uscire di casa nelle ore più calde, chiudere tende o persiane durante il pomeriggio – di solito dalle tre alle sei del pomeriggio – e lasciare le finestre aperte durante la notte ed il mattino presto e non sottoporre il bebè a cambiamenti di temperatura troppo drastici grazie all’aria climatizzata) sia per quelle che sono le scelte in campo di abbigliamento, per assicurare la massima freschezza e protezione per il nostro bebè.

  1. Scegliamo solo tessuti naturali quali cotone e lino. Non solo sono traspiranti per la pelle scongiurando il rischio di irritazioni dovute al sudore ed allo sfregamento, ma consentono anche di essere lavati spesso e a basse temperature.
  2. Optate per i colori chiari. Perfetti il bianco, l’azzurro, il rosa, il beige ed in generale i toni pastello.
  3.  Leggere sempre le etichette per il lavaggio. A basse temperature, però, è probabile che i colori non perdano colore e sarà possibile fare un po’ meno lavaggi.
  4. Scegliete abiti comodi per il vostro bambino, sono banditi i capi eccessivamente stretti, in modo da far circolare l’aria e renderlo libero di muoversi. Perfetti le camiciole e i prendisole, i calzoncini in cotone e le magliettine larghe. No a tutine e pagliaccetti troppo stretti.
  5. Da evitare l’uso di scarpette chiuse, specie se si tratta di bambini molto piccoli e non hanno bisogno di vere e proprie scarpette. I neonati inoltre possono essere lasciati a piedi scalzi mentre vanno a spasso sul passeggino.
  6. Dal momento che durante l’estate i bimbi trascorrono molto tempo all’aria aperta, anche assieme ai genitori, e si macchiano più frequentemente, magari optate per modelli più semplici da lavare più frequentemente.
Share

Potrebbe interessarti anche