nanna

Nulla può frustrare sia i genitori nuovi che quelli più esperti tanto quanto la vecchia parolina così elusiva che chiamiamo “dormire”.

Così, disperati, sono i genitori a fare un viaggio nella terra del cenno del capo, crederanno (e proveranno) quasi tutto per far dormire bene e più a lungo possibile i loro bambini. Ma cosa è vero e cosa non lo è?

Abbiamo parlato con gli esperti del settore, pediatri e psicologi infantili, che hanno generosamente condiviso alcuni dei suoi migliori segreti del sonno, oltre a contribuire a chiarire alcuni dei più grandi malintesi quando si tratta di Morfeo ed i suoi artifici per far dormire i bambini.

1. Non è necessario rimanere in silenzio

Si è scoperto che i suoni all’interno dell’utero sono più forti di un aspirapolvere. Davvero! Sono i suoni ritmici del sangue che scorre attraverso la placenta e i vasi sanguigni, e così silenzioso è davvero molto snervante per i bambini, ecco perché così tante persone usano macchine e app e cose del genere.

Quindi, mentre il nostro istinto potrebbe essere quello di stare zitti, (hey, sappiamo tutti quanto può essere frustrante quando hai appena messo il bambino a riposare e qualcuno o qualcosa li sveglia), gli esperti sottolineano che non c’è davvero bisogno del silenzio tombale dal momento che il bambino dovrebbe essere naturalmente abituato ai rumori forti del grembo materno.

2. Il “modo normale” per il bambino di dormire è raggomitolato

Quando ci pensi, un bambino è piuttosto felice dentro l’utero, tutto raggomitolato in una piccola palla stretta, che viene cullato quasi tutto il tempo dal tuo diaframma mentre respiri, circondato da forti rumori. Quindi cosa facciamo quando sono nati?

Li allunghiamo, li avvolgiamo e li sdraiamo su un grande materasso piatto per andare a dormire.

Questo non potrebbe essere più estraneo al bambino“, ha detto l’esperto, che ha affermato che si tratta di “privazione sensoriale“.

Con ogni mezzo, mettere un bambino a dormire sulla schiena è la posizione più sicura, ma può essere molto sconvolgente con così tanti cambiamenti per un bambino dal modo in cui dormono dentro l’utero a come lo fanno al di fuori di esso.

3. Dormire ‘tutta la notte’

Un altro comune malinteso  è l’aspettativa che i bambini dormano tutta la notte.

I neonati non dormono mai durante tutta la notte, i bambini non dormono mai durante la notte e gli adulti non dormono mai durante la notte.

Ci svegliamo TUTTI due o tre volte a notte.

Gli esperti infatti spiegano che, se le impostazioni sono corrette, torniamo tutti a dormire di nuovo senza nemmeno ricordarci di essersi svegliati. È lo stesso per i bambini, quindi non si tratta di farli dormire tutta la notte, ma di creare l’ambiente perfetto per loro per stabilirsi di nuovo a dormire senza fare tante storie.

Ricorda, non si tratta del tuo bambino che dorme tutta la notte, ma piuttosto di creare un ambiente in cui si sistemeranno facilmente.

4. Avere una tata è un lusso?

“La verità è che fino a cento anni fa ogni famiglia aveva cinque baby-sitter”, sostengono gli esperti.

E sì, hanno ragione – sappiamo tutti che dire “ci vuole un villaggio per crescere un bambino” non è un’affermazione del tutto falsa! Anni ed anni fa, le mamme avrebbero avuto una serie di donne per aiutarle, dalle sorelle, le nonne e le zie al vicino e alla loro figlia maggiore.

Oggigiorno, in tutto il mondo, le donne vengono mandate fuori dall’ospedale dopo aver avuto il loro bambino, spesso nelle prime 24 ore per andare a casa e sono costrette a fare tutto da sole. Se sei fortunato hai i tuoi suoceri o la mamma ti aiuta, ma la maggior parte delle persone non ha quel sostegno e qui c’è la cosa terribile: non pensano di meritarselo.

La nuova norma è diventata per una donna e / o il suo partner il prendersi cura di tutto, compreso il bambino, spesso insieme ad altri impegni come il ritorno al lavoro o la gestione di un’impresa.

“Ecco perché stiamo assistendo a così tanta depressione post partum e esaurimento, frustrazione e ansia. Si mente alle donne, stanno facendo qualcosa che nessuna donna ha mai fatto nella storia dell’umanità, che è quello di fare tutto da sola “.

L’esaurimento è davvero un argomento di discussione popolare nei gruppi di madri e nei forum di genitori online e probabilmente lo sarà ancora per molto tempo. L’obiettivo è quello di risolvere il problema numero uno dei nuovi genitori, che è la privazione del sonno. Circa il 50% dei genitori dorme fino a sei ore o meno, il che causa la stessa situazione di disagio mentale dell’essere ubriachi.

Semplicemente adattando le nostre aspettative e comprendendo alcune idee sbagliate comuni, possiamo sperare di fare un passo avanti per non dormire tutta la notte, ma sistemarci più facilmente quando ci svegliamo.

Share

Potrebbe interessarti anche