dormire

Conosciamo le basi: l’ora di andare a letto presto, la musica rilassante, il fatto che sia junior a sistemarsi per dormire. Ma molti dei nostri bambini hanno ancora problemi con il sonno. Forse prova un approccio scientifico. Trattare il suo corpo nella produzione di ormoni del sonno, o alimentarlo con proteine ​​che promuovono il sonno, può funzionare meglio di qualsiasi gadget o ninna nanna.

I consigli per far dormire meglio il tuo bambino

Ecco alcuni metodi di cui potresti non aver mai sentito parlare.

Sbarazzati delle luci blu

Il telefono, la TV e il computer emettono una luce blu che ricorda la luce del giorno e più il bambino lo guarda, più il suo corpo risponderà come se fosse di giorno. Alcuni tablet e smartphone dispongono di app che filtrano le luci blu ed i computer possono essere dotati di uno schermo che fa la stessa cosa. Assicurarsi inoltre che le luci notturne abbiano una luce rossa, non verde, bianca o blu.

L’abbigliamento giusto

Dormire con un abito che lo costringa nei movimenti oppure degli elastici che gli irritano la pelle potrebbe rendere il momento della nanna per il tuo bambino ancora più duro e difficile del previsto. Ma come possiamo rendere il momento della nanna più dolce per il nostro bimbo? Assicurati che lui o lei abbiano una tutina per neonato o tutina per neonata comoda e calda nella quale poter dormire tranquilli.

Crea una grotta di pipistrelli… davvero

“Perché pensi che i pipistrelli si radunino nelle caverne per il loro sonno diurno?” chiedono gli esperti. Se il bambino sta per addormentarsi prima che scenda la notte e con sé il buio, potrebbe non secernere gli ormoni che gli dicono che è ora di dormire. Prova ad affievolire le luci per un’ora intera prima di andare a dormire, e usa pesanti tende oscuranti una volta entrati nella stanza. Alcuni esperti suggeriscono addirittura di indossare occhiali da sole quando si avvicina la buonanotte … se riesci a farglieli indossare.

Svegliarsi col sole

Il buon sonno non è solo per quanto tempo sei a dormire. Riguarda anche i tuoi ritmi circadiani, l’orologio interno che dice al tuo corpo quando è il momento di alzarsi e il tempo di riposare. Un modo per resettare l’orologio è alzarsi con la luce del giorno e esporre il bambino alla luce del sole il prima possibile. Cattive notizie per quelli di noi che muoiono dal sonno e non si svegliano prima delle 11…

Mangiare presto, fare uno spuntino in ritardo

Mentre a nessuno piace andare a letto affamati, gli scienziati del sonno mettono anche in guardia dal mangiare un pasto abbondante pochi minuti prima del sonno. Invece, suggeriscono di mangiare un pasto regolare diverse ore prima di andare a letto e poi di integrare con uno spuntino leggero proprio prima della fine della giornata. Non dimenticare di lavarsi i denti dopo, ovviamente.

Rinfresca la stanza

Molti di noi hanno sentito dire che è meglio dormire in una stanza fresca, ma non sappiamo necessariamente perché. Il tuo corpo sa che è ora di dormire quando la temperatura inizia a scendere, allo stesso modo in cui sa che l’ora di andare a letto viene con il tramonto. Rendere la stanza di tuo figlio più fresca di 25° aiuta a segnalare che sta arrivando l’ora di andare a letto e può aiutare un corpo a liberare la melatonina. Ci sono persino cuscini auto-raffreddanti che possono aiutarti a rimanere fresco e assonnato per tutta la notte.

Rendi la camera da letto una zona per soli posti letto

Per quanto si possa desiderare di riporre i giocattoli di tuo figlio nei cassetti vicino al loro letto, potrebbe essere fonte di distrazione. Se il tuo bambino ha problemi a dormire, rendi la sua stanza una struttura monouso, solo per riposare. Puoi perfino leggere storie sul divano e poi entrare di nascosto in quella stanza fredda, buia e simile a una caverna, solo per dormire un po’.

Inventa un rituale

Uno scienziato del sonno avvolge un asciugamano intorno alla testa ogni notte. Non appena il suo viso tocca quel tessuto di spugna, il suo corpo sa che è ora di dormire. Il tuo rituale del sonno può includere l’ascolto di un particolare brano musicale o l’inalazione di un profumo aromatico, qualsiasi cosa che il corpo di un bambino possa riconoscere come ultima cosa prima di andare a letto.

Chiedi alla nonna, la babysitter o la tua migliore amica per l’ora di andare a letto

Spesso i bambini resistono all’ora di andare a letto, o si svegliano più spesso, se i loro genitori sono in giro; potrebbero comportarsi male a casa, ma essere dolci e tranquilli a scuola, con la nonna o con la babysitter. Se hai le risorse necessarie, trascorri fino a una settimana in cui qualcun altro fa l’ora di andare a letto, per aiutare i bambini a stabilire una nuova routine.

 

Condividi

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *