bimbo

l processo del dare alla luce un bambino è davvero una sensazione straordinaria, anche se ci sono molte fasi nel processo di gravidanza e parto in cui una donna deve subire un sacco di cambiamenti fisici. Durante la gravidanza, il bambino ricava i nutrienti essenziali dalla madre anche rimanendo nel grembo materno e successivamente, dopo la nascita, attraverso il latte materno. Uno dei nutrienti più importanti utilizzati durante questa fase è il calcio. Pertanto, l’importanza dell’assunzione di calcio dopo il parto non può essere trascurata dalle madri.

Di seguito abbiamo discusso i fatti sul perché il calcio è un nutriente importante durante l’allattamento.

Allattamento: alcune cose da sapere

Aumento del fabbisogno di calcio

La maggior parte delle donne incinte e che allattano hanno un basso apporto dietetico di calcio. I dati di mostrano che l’assunzione di calcio per le donne durante la gravidanza e l’allattamento è di soli 400 mg mentre hanno bisogno di 1200 mg di calcio al giorno.

Il requisito di calcio del bambino

Il bambino ha bisogno di 200300 mg di calcio al giorno da latte materno per i primi sei mesi. Questo calcio è importante per aiutare il bambino a sviluppare ossa e denti forti. I denti e le ossa costituiscono il 99% del calcio del corpo.

La perdita di calcio postpartum è più elevata

La perdita di calcio è quattro volte superiore durante i nove mesi di allattamento rispetto alla gravidanza. Questa perdita di densità minerale ossea può essere prevenuta con l’assunzione di calcio.

Il calcio è perso su base giornaliera

Poiché l’allattamento al seno esclusivo è un must per i bambini, un sacco di calcio viene perso dal corpo della madre ogni giorno. Una donna che allatta può perdere 200-300 mg al giorno durante l’allattamento.

Un’adeguata assunzione di calcio è un must per il tuo bambino

Un’adeguata assunzione di calcio da parte della madre che allatta è importante per il latte materno ricco di calcio e per la prevenzione dell’osteoporosi, che è una condizione medica causata da carenza di calcio.

Perdita della massa ossea

Il corpo di una madre deve fare gli straordinari per soddisfare i requisiti di allattamento al seno. Poiché gli studi hanno dimostrato che le donne spesso perdono dal 3 al 5% della massa ossea durante i sei mesi di allattamento al seno per soddisfare il crescente bisogno di calcio del bambino, il nutrimento di una madre è importante per il nutrimento del bambino.

Questo è ciò che riguarda l’assunzione di calcio, ma è l’unica cosa da tenere in conto quando allattiamo? Beh… in realtà no.

Ami la frutta? Beh, abbiamo una brutta notizia per te… perché alcuni frutti sono altamente sconsigliati durante l’allattamento! Vediamo di cosa si tratta.

Frutta da evitare durante l’allattamento

Se sei una persona che ama la frutta e non può smettere di mangiarla, allora devi leggere il nostro post. Qui elenchiamo alcuni frutti comuni da evitare durante l’allattamento.

Maternità e parto sono esperienze che cambiano la vita. La maggior parte delle donne segue una dieta rigorosa durante la gravidanza per garantire la salute del bambino. Ma non finisce qui. Finché sei in allattamento, devi seguire una dieta e uno stile di vita adeguati, essenziali per la crescita e il benessere del tuo angioletto.

Quando stai allattando, non sei così rigida riguardo alla tua dieta come lo eri durante la gravidanza. Tuttavia, una dieta corretta e sana è altamente desiderabile in quanto ha un effetto diretto sul latte materno. Molte volte, c’è la possibilità che il tuo bambino possa ammalarsi o contrarre allergie a causa della sua dieta scorretta. Infezioni e microbi rimangono nel latte materno e passano nel corpo del bambino. Mentre la tua dieta consiste nel produrre una quantità e quantità di latte sufficienti, dovresti evitare alcuni tipi di alimenti.

In genere i medici consigliano alle mamme che allattano al seno di includere due ciotole di frutta nella loro dieta quotidiana, poiché i frutti sono ricchi di minerali essenziali e altri nutrienti. La frutta aiuta a fornire nutrimento extra al tuo bambino attraverso il tuo latte. Tuttavia, non tutti i frutti hanno vantaggi simili, specialmente quando si allatta al seno. Ricorda che la salute del tuo bambino dipenderà direttamente dalla tua dieta.

Qui elenchiamo alcuni frutti da evitare durante l’allattamento per te e il benessere del tuo bambino.

Agrumi

Succosi, speziati ed incredibilmente gustosi è come descriveresti la maggior parte degli agrumi. Gli agrumi sono alcuni dei frutti più popolari e costituiscono una parte importante del tuo apporto di frutta giornaliero. Tuttavia, come una mamma che allatta, è necessario evitare gli agrumi e i loro succhi a tutti i costi.

Agrumi includono frutta come lime, kiwi, fragole, ananas, arance e uva. La maggior parte degli agrumi conferisce un sapore pungente al latte materno. Alcuni bambini potrebbero non apprezzare il gusto del latte, e diventare schizzinosi mentre lo consumano. Altri bambini possono vomitare. A volte, il bambino può anche sviluppare dermatite da pannolino a causa del contenuto di agrumi nel latte materno. Gli agrumi contengono molti composti acidi e possono causare irritazione del tratto gastrointestinale nei bambini.

Ciliegie e prugne

Oltre agli agrumi, assicurati di non consumare ciliegie, prugne o frutti di bosco. Le ciliegie possono a volte creare problemi di gas per il tuo piccolo. Inoltre, è abbastanza comune per i neonati soffrire di colichette a causa del loro nuovo sistema digestivo.

Nel caso in cui si notia uno dei sintomi di cui sopra, rinunciare agli agrumi, ciliegie e prugne immediatamente prima di consultare un pediatra. Tuttavia, se stai allattando al seno, assicurati di consumare una dieta sana.

Caffeina e cioccolato

Oltre alle varietà di alimenti che citiamo sopra, assicurati di evitare caffeina, cioccolata, uova, soia e pesce. Questi alimenti possono portare a problemi gastrointestinali e possono anche scatenare allergie nel tuo piccolo angelo, motivo per cui è giusto aspettare.

Quali frutti mangiare?

Ora che sai quali frutti evitare durante l’allattamento, capiamo quali opzioni ti lasciamo per continuare ad avere una dieta sana e ricca di frutta. Bene, per sostituire gli agrumi, includere frutta come mango e papaia, che ti aiuteranno a mantenere i livelli di vitamina C nel tuo corpo, senza l’acido citrico invadente e i suoi sgradevoli effetti collaterali.

Share

Potrebbe interessarti anche